UN INCARICO IN ESCLUSIVA È METÀ’ VENDITA!

Salve a tutti cari Agenti Immobiliari,oggi affrontiamo uno degli argomenti tanto scontati quanto molto spesso trascurati; il mandato in esclusiva. A nostro giudizio,un incarico in esclusiva rappresenta il valore per eccellenza di un ufficio di intermediazione,infatti è statisticamente provato che quanti più incarichi in esclusiva determinano tante più compravendite. ma vediamo nello specifico cosa si intende;

Cosa è un incarico in esclusiva?

In poche parole, stipulare un contratto in esclusiva con una agenzia significa che un venditore lascia nelle mani della propria agenzia immobiliare di fiducia, l’incarico di occuparsi della ricerca e della successiva trattativa della casa. In questo modo, l’agenzia immobiliare darà precedenza all’immobile del suo venditore di fiducia e spenderà molto tempo e denaro su quest’ultimo. Nel mentre, il venditore può comunque occuparsi della ricerca di possibili acquirenti, ma nel caso dovesse trovarne dovrebbe comunque dare un compenso all’agenzia.


Quali sono i costi?

Per poter ingaggiare una agenzia immobiliare come proprio incaricato in esclusiva ci sarà bisogno di pagare una provvigione di una valore che oscilla tra il 2% ed il 4-5% del valore dell’immobile sul mercato.


Perché è conveniente per un venditore lavorare in esclusiva con una agenzia?

  • Pubblicità: affidare il proprio immobile a più agenzie crea una brutta immagine per la propria casa in quanto potrebbe far pensare a possibili acquirenti che quella casa sia poco facile da vendere e in generale creare un senso di sfiducia nei confronti del proprietario. Pensateci: vi è mai capitato di cercare una casa, anche in affitto, e vederla pubblicizzata da più agenzie, magari anche con tipologie di annunci completamente diverse? A primo impatto quale è stato il vostro pensiero? Scommetto che più o meno tutti avrete pensato che forse non c’era molto da fidarsi o che qualcuno stava cercando di vendervi un immobile con dei problemi.

  • Annuncio: il contratto in esclusiva comporta un impegno maggiore da parte della agenzia immobiliare e quindi questa dovrà impegnarsi maggiormente anche nella stesura dell’annuncio pubblicitario e spenderà più soldi e tempo per promuoverlo su più piattaforme e canali possibile, comportando quindi un numero maggiore di visite settimanali. Ecco che il dubbio di una perdita di visibilità dovuta al punto precedente va a sparire: è molto meglio utilizzare un annuncio ben fatto e chiaro da parte di una sola agenzia che ottenere visibilità da annunci diversi, spalmati qua e là nella rete di internet.


  • Maggiore attenzione nella scelta degli acquirenti: come avrete ben capito, per stipulare un rapporto di esclusiva con un’agenzia c’è bisogno di stipulare un contratto, in cui è possibile specificare quali tipi di acquirenti si vogliono considerare, quali vanno assolutamente esclusi e quali tipi di caratteristiche e qualifiche si vuole che questi abbiano. Tutto questo risparmierà ai venditori il tempo di controllare il background e vita morte e miracoli dei possibili acquirenti.

  • Tutela del prezzo: con tale rapporto di lavoro si può stipulare che non si vogliono considerare ribassi sul prezzo di vendita che si è stabilito in precedenza per il proprio immobile in vendita.

  • Il contratto: in generale, il contratto che viene stipulato è in pieno controllo del venditore che dovrà preoccuparsi di scriverne nella stesura tutti i criteri e parametri che vuole siano seguiti con particolare attenzione. Sto parlando del tipo di acquirenti, delle tempistiche di vendita, su quali caratteristiche dell’immobile si vuole puntare maggiormente e qualsiasi altra richiesta speciale.



0 visualizzazioni0 commenti